Cookie Policy

Incontri di Counseling

 

L’obiettivo del counseling professionale è il miglioramento della qualità di vita attraverso il sostegno dei punti di forza e delle capacità di autodeterminazione delle persone.

Il counseling offre uno spazio di ascolto e di riflessione, nel quale esplorare difficoltà relative a processi evolutivi, fasi di transizione e stati di crisi e rinforzare capacità di scelta o di cambiamento.

Può rivolgersi al singolo, alle famiglie, a gruppi e istituzioni ed essere erogato in vari ambiti, quali privato, sociale, scolastico, sanitario, aziendale.

Quando è utile il counseling?

Il counseling è utile qualora si richieda un supporto per affrontare e superare particolari fasi, situazioni o difficoltà nella vita di relazione, nella famiglia, nel lavoro, nella scuola, nelle comunità, nello sport: un passaggio esistenziale come l’adolescenza o la menopausa, una scelta difficile professionale o personale.

Quanto dura il counseling?

Il counseling si realizza come un percorso di facilitazione di durata limitata nel tempo, attraverso il quale si cerca di favorire una valorizzazione maggiore delle risorse personali, si promuove lo sviluppo, la crescita e il raggiungimento di un modo di agire più adeguato e integrato; l’obiettivo è di offrire sostegno a chi si trova in una fase di difficoltà o di disagio, accompagnandolo verso la soluzione della crisi.

Il lavoro di Giuseppe è così attento, generoso e serio da permettere a chi lavora con lui di aprirsi completamente. Mi sono trovata a casa, sostenuta e capita. Il lavoro di Giuseppe mi ha cambiata.

Letizia M.

Professionale, competente…mi sono sentita davvero accolta, a mio agio e mi ha permesso di conoscere il counseling in tutte le sue forme. Mi ha fornito importanti strumenti su cui lavorare e costruire possibilità di crescita personale.

Claudia Q.

Il mio metodo

Il counseling somatorelazionale

Potremmo definire il counseling una relazione d’aiuto il cui obiettivo è dare sostegno a chi si trova in un momento di difficoltà o di disagio.

In questa relazione, il counselor è colui che fornisce il proprio supporto, accompagnando il cliente nella soluzione della situazione di crisi e/o nello sviluppo di un processo decisionale difficile.

A differenza della psicoterapia, dunque, il counseling non ha l’obiettivo di andare a scavare nel passato del cliente, né di ristrutturare la sua personalità a partire dal presupposto che l’origine del suo malessere sia al tempo stesso molto antica e fortemente strutturata nel suo carattere, ma si propone più semplicemente di accompagnare la persona nella soluzione di un problema attuale.

La particolarità del counseling somatorelazionale sta nell’adottare un orientamento rogersiano sul quale si immettono tecniche, abilità e prospettive che appartengono al corredo teorico dell’Analisi Bioenergetica.

Ho appreso questo potente connubio al percorso triennale dell’Istituto di Psicologia Somatorelazionale di Milano e lo metto in pratica con successo da più di 10 anni.

Carl Rogers

L’approccio centrato sulla persona conferisce un valore predominante all’esperienza di ogni essere umano e stimola ad assumersi la responsabilità delle proprie scelte e dei propri vissuti.

In ogni organismo, uomo compreso, c’è un flusso costante teso alla realizzazione costruttiva delle sue possibilità intrinseche, una tendenza naturale alla crescita

Il compito del counseling centrato sulla persona è proprio quello di favorire questa tendenza attraverso:

  • Empatia
  • Autenticità
  • Accettazione incondizionata

Quando qualcuno ti ascolta davvero senza giudicarti, senza cercare di prendersi la responsabilità per te, senza cercare di plasmarti, ti senti tremendamente bene. […] E’ sorprendente il modo in cui problemi che sembravano insolubili diventano risolvibili quando qualcuno ti ascolta.

Alexander Lowen

Secondo l’approccio bioenergetico le frustrazioni infantili continuative suscitano una risposta difensiva da parte dell’organismo.

Esso mira ad allontanare il contatto con la frustrazione e il dolore, ma il prezzo pagato è un processo di contrazione che si manifesta in una riduzione generale di motilità e vitalità.

Attraverso l’osservazione di questi messaggi corporei è possibile integrare i contenuti verbali, arrivando a una comprensione più profonda delle dinamiche dell’individuo.

Non esistono parole più chiare del linguaggio del corpo, una volta che si è imparato a leggerlo.

La bioenergetica osserva il corpo non solo nella sua condizione statica, ma anche e soprattutto nel suo modo di muoversi, respirare, lasciar uscire la voce ed entrare in relazione.

In quest’ottica propone un insieme di esercizi propriocettivi ed espressivi.

Per informazioni e appuntamenti

È importante ricordare che, sia per quanto riguarda i massaggi così come per tutti gli altri servizi offerti da ECS Edelweiss, non si fa alcun riferimento a terapie di tipo medico sanitario o psicoterapiche.